Menu
La cultura siciliana risuona insieme a Oudimmo nello studio di registrazione e residenza artistica di Palermo che fu dimora dello scrittore de “Il Gattopardo”.

Indigo: il suono del rinato Palazzo Tomasi da Lampedusa

Là, dove a cavallo del ‘900 visse Giuseppe Tomasi da Lampedusa, nobile e scrittore de “Il Gattopardo”, continua a vivere la cultura, oggi sotto forma di suono.

Tutto deve cambiare perché tutto resti come prima”: le parole di Tomasi da Lampedusa contenute nel suo successo postumo, sembrano oggi un felice presagio per la sua amata dimora che nel 1943 venne distrutta quasi completamente da un bombardamento americano. Tutto è cambiato proprio affinché non fosse intaccata la natura di quella residenza: le pagine dell’autore siciliano sono state fondamentali per la ricostruzione fedele degli spazi della sua dimora, soprattutto esternamente, per un restauro che vede gli interni adibiti a fine residenziale e dove Indigo, una realtà palermitana contemporanea, questa volta devota al suono, ha preso casa.

Lo studio di registrazione Indigo è uno spazio suggestivo, una residenza artistica per i musicisti che scelgono di tradurre le proprie idee in arte da ascoltare, all’interno di un luogo pieno di significato e bellezza, dove un gruppo di professionisti del suono e del settore musicale, lavorano e vivono a stretto contatto con gli artisti.

Oudimmo Acoustic Design, tramite le bass traps AkuTrap e i pannelli fonoassorbenti AkuPan, ha avuto l’onore di far sì che il suono di Palazzo Tomasi da Lampedusa rispecchiasse la qualità del lavoro e della passione di Indigo, a sua volta ispirata dalla indelebile cultura siciliana che vive in quelle stanze.

Siamo nati tanti anni fa come 800A Records, etichetta discografica che esiste ancora oggi. Nel 2015 abbiamo cominciato ad avere l’esigenza di vivere e lavorare in un luogo che non fosse solo uno spazio di produzione musicale ma anche una residenza artistica, al fine di creare con gli artisti una forte sintonia che si rispecchiasse nel risultato ottenuto” – ci dice Oriana Guarino. “Quando ci hanno proposto l’affitto di un intero piano di questo palazzo, abbiamo colto l’occasione al volo. Un palazzo del ‘600 in centro a Palermo, un simbolo della cultura palermitana, siciliana e italiana, ricostruito fedelmente e che, a nostro modo, vogliamo contribuire ad onorare”.

Francesco Vitaliti, sound engineer di Indigo, ci spiega il motivo della scelta dei prodotti Oudimmo al fine di ottenere l’attuale elevata qualità del suono dello studio di registrazione e mix all’interno di Palazzo Lampedusa:

Stavo cercando un modo per offrire qualità e comfort agli artisti in sala di registrazione e parlando con il produttore Tommaso Colliva, ho scoperto Oudimmo Acoustic Design. C’è stata subito sintonia con questa realtà, sicuramente anche per via della grande esperienza in ambito musicale del team Oudimmo”.

I 34 metri quadrati della sala di regia e i 48 della sala di registrazione si avvalgono dei pannelli fonoassorbenti e delle bass trap di Oudimmo che hanno dato un’identità anche estetica al luogo dove artisti e staff di Indigo lavorano insieme per raggiungere il migliore risultato possibile. Seguendo i dettagli del progetto realizzato dall’Ingegner Lorenzo Rizzi di Suono e Vita, il materiale inviato da Oudimmo a Indigo è stato facilmente installato e posizionato dando qualità e colore all’ambiente.

Francesco Vitaliti aggiunge: “I pannelli presentano il minimo ingombro e la massima resa. I musicisti si sentono talmente a loro agio che spesso li vogliono acquistare”.

Dagli studi di registrazione di Indigo passa la cultura musicale siciliana e italiana contemporanea: Antonio Dimartino, Alessio Bondì e Nicolò Carnesi (uno dei protagonisti del format video Indigo Sessions) per nominarne solo alcuni.

Vogliamo concludere con le parole di Giuseppe Tomasi da Lampedusa dedicate alla sua dimora, una casa la cui distruzione ha causato la depressione e la nostalgia dell’autore, sentimenti senza i quali “Il Gattopardo”, il suo capolavoro, non sarebbe mai nato.

La amavo con abbandono assoluto […] in quella casa, in quella stessa stanza forse, ero lieto di essere sicuro di morire. Tutte le altre case (poche del resto, a parte gli alberghi) sono state dei tetti che hanno servito a ripararmi dalla pioggia e dal sole, ma non delle CASE nel senso arcaico e venerabile della parola”

Insieme a Palazzo Lampedusa, Palermo ha ricostruito parte della sua cultura, una cultura che non si limita a ricordare la storia della città ma che vive nel presente, anche grazie al suono.

 

INDIGO UTILIZZA I SEGUENTI PRODOTTI OUDIMMO ACOUSTIC DESIGN:

 

Indigo official website: www.indigomusic.it

Indigo official page: facebook

 

SE ANCHE TU DESIDERI UN GRANDE SUONO PER IL TUO STUDIO DI REGISTRAZIONE E PRODUZIONE, CONTROL ROOM PER MIX O MASTERING, SALA DI RIPRESA O SALA PROVE, CONTATTACI PER UNA CONSULENZA GRATUITA AL NUMERO 800 400 803 O VIA EMAIL.

 

 

 

Share this Post!

0 Comment

Leave a Comment

Related post