Menu
Edda Silvestri, Direttrice del Conservatorio di Santa Cecilia fino al 2013, si rivolge a Oudimmo per il trattamento acustico della sua nuova scuola internazionale di musica e arti AIMART di Roma.

Edda Silvestri e l’Accademia Internazionale di Musica e Arte

Edda Silvestri, Direttrice del Conservatorio di Santa Cecilia fino al 2013, si rivolge a Oudimmo per il trattamento acustico della sua nuova scuola internazionale di musica e arti AIMART di Roma.

Edda Silvestri vive di musica da quando in prima media ha ascoltato per la prima volta “Va, Pensiero”. Figlia di un trombettista, Edda decide in quel momento che avrebbe amato la musica per tutta la vita. Nel 2013, dopo sei anni come direttrice del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, decide di aprire AIMART, Accademia Internazionale di Musica e Arte e nel 2016 decide di dare alle sale dell’antico Palazzo di Corso Vittorio Emanuele di Roma, dove ha sede la scuola, un’acustica ottimale rivolgendosi a Oudimmo Acoustic Design.

Ma torniamo alla sua storia. Edda Silvestri a 11 anni sente la musica di Giuseppe Verdi, decide di studiare per diventare flautista seguendo le orme del padre e la sua passione per gli strumenti a fiato. Il ’73 è un anno intenso per Edda Silvestri: si diploma in flauto traverso al Conservatorio di Napoli dove nel frattempo ha studiato anche composizione e nello stesso anno vince il Concorso Nazionale Musicisti di Roma. L’anno seguente comincia giovanissima la sua carriera nell’insegnamento. E’ docente di flauto al Conservatorio di Campobasso e di Frosinone fino al 1990 quando diventa docente al prestigioso Conservatorio Santa Cecilia di Roma di cui 15 anni dopo viene nominata Vice Direttore.

Quando nel 2007 viene eletta Direttrice del Conservatorio Santa Cecilia e successivamente riconfermata nel 2010 per un altro triennio, Edda Silvestri potrebbe ritenersi soddisfatta. E invece no. Una vita dettata dalla passione per la musica e per l’arte non è mai abbastanza sazia. La passione e la dedizione per l’insegnamento la spingono ad aprire l’Accademia Internazionale di Musica e Arte, per cercare di completare l’offerta didattica culturale della città, creando un istituto internazionale di musica, cinema, danza e teatro con docenti di alto profilo e professionalità.

AIMART ha sede in un edificio storico in Corso Vittorio Emanuele a Roma. Il fascino di un edificio storico dove poter formare nuovi musicisti e artisti, ha incontrato però un’esigenza primaria relativamente all’acustica delle sale.

“Ho effettuato una ricerca accurata sul mercato italiano – e non solo – per migliorare l’acustica delle sale dell’Accademia” ci dice Edda Silvestri: “E’ fondamentale per un ambiente come questo avere un’acustica impeccabile. Per lo studente è importante avere un ottimo feedback sonoro, tanto quanto è importante avere un ottimo insegnante. L’intervento acustico Oudimmo ha partecipato ad aumentare la qualità offerta da AIMART e vado molto fiera del risultato ottenuto.”

Le sale dell’Accademia dove Oudimmo ha effettuato il trattamento acustico possono contare ora sia sulla bellezza estetica delle sale storiche, sia sull’efficienza dei pannelli fonoassorbenti Oudimmo che hanno partecipato a dare un’identità alle sale non solo dal punto di vista sonoro: “Una delle sale è chiamata Sala Azzurra proprio perché abbiamo voluto darle questo colore e questa connotazione tramite il colore dei pannelli fonoassorbenti”.

L’intervento per l’Accademia Internazionale di Musica e Arte è un’opportunità nata grazie alla solida collaborazione con una rete di consulenti e partner Oudimmo diffusi sul territorio italiano e internazionale.

In particolare lo staff dell’azienda Euphonia S.r.l. ha rilevato i tempi di riverbero delle sale dell’Accademia Internazionale di Musica e Arte grazie ai quali Oudimmo ha realizzato un primo progetto e i calcoli previsionali tramite formula di Sabine poi confermati e ottimizzati dalla simulazione con il software Ramsete 2.7 da Euphonia. I pannelli fonoassorbenti AkuPan di Oudimmo sono stati quindi inviati a Roma e, seguendo i dettagli del progetto, sono stati installati in autonomia dal cliente.

I risultati del collaudo, realizzato post-operam da Euphonia, hanno confermato sia i calcoli previsionali che le simulazioni e, quindi, anche grazie agli ottimi riscontri dei musicisti che utilizzano le sale, possiamo certificare di aver raggiunto un livello ottimale sia per la qualità del suono che per il comfort acustico.

 

Il Maestro Domenico Orlando, uno dei docenti di AIMART, durante una lezione.

Dato il prestigio del contesto e le finalità profondamente culturali dell’Accademia, Oudimmo ha voluto omaggiare Edda Silvestri e la sua scuola con alcuni pannelli AkuPan ART per coronare così la collaborazione raggiungendo gli obiettivi del progetto acustico e aggiungendo un ulteriore valore estetico alle sale.

 

 

 

Share this Post!

0 Comment

Leave a Comment

Related post